Per offrirvi una migliore esperienza di navigazione il nostro sito utilizza dei cookies di tipo tecnico che non contengono informazioni personali o che possono identificare l'utente.
Se non intendete acconsentire all'uso dei cookie potete disabilitarne l'uso per questo sito. Alcune pagine potrebbero contenere plugin o collegamenti a siti esterni che contengono cookie
di profilazione su cui non abbiamo controllo. Per maggiori informazioni consultate l'informativa della privacy nell'apposita sezione.
Cliccate qui per chiudere permamentemente questo avviso

Istituto Comprensivo Statale 15 di Bologna

Rifiuti zero nelle scuole del Navile

Rifiuti zero nelle scuole del Navile

Creata il 17-01-2013 alle 05:31 da segreteria, ultimo aggiornamento il 18-10-2013 alle 10:32

A.S. 2013/2014

Dal Quartiere Navile: la prima restituzione sugli esiti del progetto (18.10)

 

GALLERIA FOTOGRAFICA DELLA PRESENTAZIONE AL PUBBLICO a.s. 2012/2013

Il progetto del Quartiere Navile conta molto sulla disponibilità organizzativa e ideativa del consigliere Piero Luisi, che ha condotto l'incontro, cui hanno partecipato i rappresentanti di tutte le aziende e le associazioni coinvolte, l'assessore all'Ambiente del Comune di Bologna Patrizia Gabellini e il Presidente del Quartiere Navile Daniele Ara.

L'assessore Patrizia Gabellini

 

 

La strategia "Rifiuti zero" vuole realizzare il proprio obettivo in tutti i plessi scolastici degli Istituti Comprensivi del quartiere Navile: la rimozione di tutti gli ostacoli organizzativi e strutturali che impediscono la gestione completa e corretta della differenziazione, del riuso e del recupero di tutte le frazioni di rifiuto che si generano quotidianamente durante il periodo scolastico.

Questo l’obiettivo del progetto “Rifiuti zero nelle scuole del Navile”, iniziativa promossa da Quartiere Navile – Commissione Scuola, Ambiente ed Innovazione, con la collaborazione del Comune di Bologna, degli Istituti Comprensivi del territorio e di tutti gli attori coinvolti nella gestione del “bene rifiuto” all’interno della vita scolastica, per migliorare:
  1. la raccolta differenziata da parte di Hera (raccolta rifiuti), Seribo (gestione mensa), Manutencoop (gestione pulizie);
  2. il recupero: Last Minute Market (alimenti), RaccattaRAEE (materiale informatico)
Dopo aver analizzato con tutti gli istituti scolastici il tema della gestione dei rifiuti, evidenziando luci ed ombre del rapporto tra raccolta e riciclo, il Quartiere Navile ha proposto e fatto sottoscrivere un Protocollo di Intesa che impegna tutti i soggetti suddetti a realizzare gli obiettivi del progetto.

Novembre 2012

Dal mese di Novembre 2012 ha preso avvio il progetto presso tutti i plessi scolastici del Quartiere Navile:
  1. sono stati distribuiti da parte di Hera i contenitori per la raccolta differenziata: in ogni classe (carta, plastica), nelle mense (organico e plastica) e in segreteria (pile, toner);
  2. sono state definite con Manutencoop le modalità organizzative affincè il servizio di pulizia conservi la raccolta differenziata “dall’aula al cassonetto”;
  3. sono state definite con Seribo le modalità organizzative per procedere alla raccolta e conferimento nei contenitori specifici dei rifiuti organici (pasto parzialmente consumato) e di plastica (stoviglie).

Gennaio 2013

Dal mese di Gennaio 2013, poi, si procederà con la seconda fase che prevede:
  1. l’avvio dell’analisi dei rifiuti elettronici ed informatici, per procedere alla loro rigenerazione – anche mediante l’utilizzo di software operativo “open source”, e/o al conferimento degli stessi nelle stazioni ecologiche attrezzate;
  2. il recupero e distribuzione ad associazioni di volontariato dei pasti freddi e – dove possibile – caldi, non consumati dal servizio mensa.
Lo strumento per la raccolta di problemi/esigenze da parte delle scuole e trovare le soluzioni operative da parte dei gestori dei servizi, è il "Protocollo operativo" da sottoscrivere con Hera, Seribo e Last Minute Market che si impegnano a realizzare/risolvere le esigenze emerse.
 
Altri obiettivi che completano il progetto sono:
  • il monitoraggio dell’andamento del progetto, per risolvere i problemi in itinere e registrarne i risultati nel tempo;
  • l'offerta di momenti informativi/formativi sul tema del ciclo dei rifiuti, realizzati con la collaborazione della Show Room Energia ed Ambiente del Comune di Bologna (che ha sede presso l'Istituto Aldini-Valeriani), e con l’associazione Teatroeducattivo;
  • la realizzazione di una campagna informativa specifica, in collaborazione con Hera;
  • la promozione di un concorso tra scuole, "Ricicliadi", che premi in materiale scolastico le scuole più virtuose, in collaborazione con Coop Adriatica.
Il progetto “Rifiuti zero nelle scuole del Quartiere Navile”, inoltre, è stato approvato con un Ordine del Giorno specifico da parte del Consiglio del Quartiere Navile (ODG 12/2012) e dal Consiglio del Comune di Bologna (ODG 194/2012).
 
 
Volantino del progetto
[torna in alto]

Codice XHTML 1.0 Strict valido Codice CSS2 valido Conforme allo standard di accessibilitàWCAG 2.0 (Level AA) Soddisfa i nuovi adempimenti del Decreto legislativo n.33/2013